.

Iscriviti alla newsletter di Donneinpink, tante novità, riciclo e risparmio per te...

Consigli per viaggiare in macchina con i bambini

Eh già, a quanto pare siamo arrivati a questo fatidico appuntamento anche quest’anno: le vacanze. Anzi, le vacanze con i bambini. Perché non siamo più due che partono con uno zaino sapendo solo cosa andranno a mangiare perché si interessano principalmente dell’enogastronomia del paese che visiteranno. No. Ora siamo in tre (o quattro, o cinque…) e lo zaino diventa una casa da trasportare.

Per questo motivo (questione di dimensioni, insomma) molti genitori scelgono l’automobile come unico o quantomeno principale mezzo di trasporto. Addio a aerei sgangherati, navi, barchette di dubbie dimensioni, tuc tuc e biciclette; la macchina è più comoda e si adatta alle tempistiche di quelli piccoli (ah, si, la scusa per giustificare questa scelta è sempre quella: con l’auto è anche possibile poter scoprire, con un solo viaggio, tante mete. Sciocchezze, noi PRIMA ci riuscivamo anche col tuc tuc).
Ma per chi ha deciso di viaggiare in macchina con i bambini, è bene tenere a mente una serie di consigli d’oro:
-------------------------------
Leggi anche:
--------------------------------------------
- Occhio al traffico! Quando ci si mette in viaggio nelle date clou dell’alta stagione (provate a negare di non avere anche voi le ferie solo in quelle maledette settimane!), è facilissimo incappare in code e incidenti. È importante, dunque, studiare percorsi alternativi (magari evitando le autostrade) e orari di partenza intelligenti. Se proprio non si riesce è buon consiglio ascoltare le informazioni sul traffico fornite dalla radio. E munirsi di santa pazienza sperando che i pargoli continuino a dormire ancora per un po’.

- NontiscordardelTomTom! Per chi predilige strade alternative (che spesso finiscono per essere viottoli di campagna), il navigatore è un fedele amico. Importante ricordarsi di aggiornare le mappe prima di partire e, se si hanno bambini inclini a stufarsi di qualsiasi gioco proposto dopo 10 minuti, è una buona idea divertirli scegliendo una delle tante voci a disposizione (noi abbiamo scelto Tomas Milian, ma probabilmente perché io lo amo!)

- Metano? Gps? Niente paura. Se la vostra auto va a gas, è opportuno pianificare il percorso in base alla posizione dei distributori, spesso non capillare in tutt’Italia. Questo porta spesso ad uscire dal tracciato stabilito ma niente paura: le migliori trattorie sorgono nei luoghi più impensati.

- Rent a seggiolino. Se decidete di partire con una macchina a noleggio, non dimenticate di inserire tra le opzioni quella del seggiolino per il pargolo di casa. La spesa è extra, dipende dalla compagnia che si sceglie, ma davvero vogliamo stare a fare i conti in tasca per la sicurezza?

- Papà, non fate i timidi. Vi siete persi? Vostro marito non lo ammetterà mai, rifiutandosi di chiedere indicazioni anche di fronte all’evidenza. E allora, donne, evitiamo di litigare che i figli seduti dietro ci sentono… tiriamo giù il finestrino e domandiamo noi (magari a qualche bel fusto di passaggio!).

Guest post di
Di Laura Riccobono
Blog: ioeflower.it
Pagina Facebook: ioeflower

1 commento:

  1. Cara Valentina, forse per me è già tardi per questi consigli, i nipoti sono già molto cresciuti, comunque trovo interessante i tuoi consigli, e sicuramente aiuterà qualcuno.
    Ciao e buona giornata con un abbraccio e un sorriso:)
    Tomaso

    RispondiElimina