.

Iscriviti alla newsletter di Donneinpink, tante novità, riciclo e risparmio per te...

Saldi estivi 2016: il calendario di inizio e qualche consiglio

I saldi estivi 2016 sono ormai vicini, anche se l'insolita primavera ed i primi giorni di questa estate non ci hanno fatto venire molta voglia di aggiungere qualche nuovo acquisto dal tessuto impalpabile al nostro armadio... Buon per noi comunque, perché adesso il caldo è scoppiato e possiamo toglierci qualche soddisfazione in più comprando capi da sfoggiare durante le tanto attese ferie, di quei capi che desidereremo poi durante i mesi freddi, fra le mura dei nostri uffici, fino al prossimo anno. Insomma manca davvero poco prima che le vie che si vestano di stuzzicanti offerte che ci alleggeriranno la coscienza dai sensi di colpa, perché potremo fare shopping senza arrecare troppi danni al portafoglio.






Ecco il calendario dei saldi estivi 2016 regione per regione, eccezioni incluse:
  • 2 LUGLIO: Friuli-Venezia Giulia e Liguria;
  • 5 LUGLIO:  Veneto, Toscana e Piemonte
  • 6 LUGLIO: Sardegna e Lombardia
  • Fanno infine eccezione le grandi città, a Napoli infatti si potranno acquistare capi estivi scontati a partire dal 2 luglio, invece a Firenze, Roma, Torino e Milano dal prossimo 5 luglio.
Come sempre, i consigli per gli acquisti in questo periodo si sprecano per scongiurare quelle fregature che in momenti di crisi come questo proprio sono l'ultima cosa di cui si ha bisogno. Ricordiamo allora di controllare i prezzi sui cartellini qualche giorno prima dell'applicazione della percentuale di sconto con lo scopo di verificare che questa sia reale; ricordiamo poi che la merce fallata (in assenza di un cartello che indichi la presenza di difetti), deve essere cambiata, la scusa che in queste settimane non si fanno cambi proprio non regge.

Tutto ciò senza dimenticare che per quanto cedere alla tentazione di acquistare capi di tendenza del momento sia facile, i veri affari si fanno investendo su abbigliamento ed accessori che non appariranno demodè nemmeno negli anni a venire, lasciamo perdere insomma ciò che è sì di tendenza ora come ora, ma nel contempo inevitabilmente destinato a tramontare con l'arrivo dell'autunno.

Guest Post di Viviana
Seguitemi anche su FacebookTwitter ed Instagram

Nessun commento:

Posta un commento