.

Iscriviti alla newsletter di Donneinpink, tante novità, riciclo e risparmio per te...

Internet, i social e la perfezione imposta

Avete mai riflettuto su quanto internet ed i social stanno cambiando la percezione che abbiamo di noi stessi, della nostra casa e di quello che facciamo? Sì, perché, se da un lato internet ed i social ci aiutano a scambiarci informazioni, a tenerci in contatto, a restare connessi al resto del mondo, dall'altro ci bombardano costantemente di immagini perfette, con bellissime persone che mostrano bellissimi cibi in bellissime cucine, di donne che appena alzate dal letto sono praticamente perfette, immagini in cui tutti sanno cucinare piatti da chef stellati ed i bambini al parco sono sempre puliti e super sorridenti; ed ecco che queste immagini  di perfezione fanno sentire inadeguate noi con i nostri pranzi improvvisati, con la cucina in disordine, con le occhiaie, con i bimbi urlanti ...
Guardate questo video:


Video interessante, vero? Secondo l'indagine Life at home, svolta annualmente da IKEA, le persone sognano ancora la casa come il luogo per sfuggire alle incombenze, in cui rifugiarsi, rilassarsi ed essere se stessi.
Ma è ancora possibile questo nell'era di internet e dei social, era in cui il mondo entra in casa nostra, gli standard sono sempre più alti e noi "dobbiamo" dare di noi sempre l'immagine migliore?

Dai risultati dell'indagine è emerso che gli intervistati desidererebbero:

1 Trascorrere più tempo di qualità con amici e parenti MA non c'è mai abbastanza tempo!
E allora ricaviamolo noi il tempo per stare con amici e parenti senza cercare situazioni "perfette". Cuciniamo con i nostri bambini e coinvolgiamoli nelle pulizie di casa (l'importante è stare insieme e ridere un po'), se abbiamo voglia di invitare amici a cena, facciamolo, se anche non abbiamo tempo per preparare cene da 8 portate basterà mettere in tavola del pane abbrustolito, condimenti per bruschette e qualche birra (l'importante è stare in compagnia).
2 Vivere i social media come mezzo per unire e comunicare.
Facciamolo, usiamolo per mantenere i contatti con le persone, per scoprire nuove idee e ricette ma non lasciamoci condizionare da immagini di una perfezione spesso costruita ad hoc! La realtà non è perfetta, la realtà siamo noi.
3 Avere una casa "perfetta"
Anche in questo caso non lasciamoci condizionare dalla visione di case perfette, grandissime, che trasudano ricchezza, "da rivista", la casa è fatta per essere vissuta e per accogliere gli ospiti. E se anche non è grande come vorremmo, cerchiamo di ottimizzare al meglio gli spazi.
4 Fare scelte migliori in termini di cibo.
L'indagine rivela che una gran percentuale degli intervistati si sente in colpa perché acquista troppo cibo che lascia scadere in dispensa. Fate una lista della spesa e piuttosto recatevi una volta in più al supermercato ma non acquistate generi alimentari che poi andranno sprecati ed imparate a riciclare anche a tavola!

In conclusione? Viviamo la nostra vita, i nostri affetti e la nostra casa come piace a noi, non esiste un modo perfetto per vivere tempi, spazi e affetti, esiste solo il nostro modo, perfetto per noi!

1 commento:

  1. Cara Maddalena, sono passato per augurarti una buona e serene settimana.
    Tomaso

    RispondiElimina