.

Iscriviti alla newsletter di Donneinpink, tante novità, riciclo e risparmio per te...

Noi, il denaro ed il risparmio.

Noi, il denaro ed il risparmio.
In tantissime occasioni, negli articoli di questo blog, ci siamo scambiati consigli su come guadagnare qualche soldo extra per contribuire al bilancio familiare e su come risparmiare. 
Oggi rifletteremo insieme sul denaro, su cosa rappresenta per noi, sul peso che ha nelle nostre vite e su quanto influisce sulla percezione  che abbiamo di noi e degli altri.
Credo che la mia visione sul denaro ed il valore che do a questo siano piuttosto chiari a chi segue da tempo questo blog: credo che il denaro sia uno dei mille strumenti che abbiamo per vivere meglio (sicuramente non il più importante) e che non dovremmo mai fare lo sbaglio di diventarne schiavi.
In Italia abbiamo avuto decenni di grande benessere, periodi in cui gli status-symbol, gli oggetti, ciò che possedevamo ed "ostentavamo" ci rappresentavano, influenzavano la percezione che avevamo di noi e degli altri. Poi è arrivata la "grande crisi" che ha lasciato dietro di sé tante vittime, ferite nel corpo e nell'anima. Quindi? Quindi gli ottimisti hanno saputo "ricostruirsi", creare un nuovo modo di vivere, di spendere, di risparmiare e di vivere la vita.

Noi non siamo il nostro conto in banca. Una mia cara amica (una delle persone più belle ed affini a me che io conosca) guadagna probabilmente 10-20 volte quello che guadagno io, ha una casa molto più grande e "lussuosa" della mia ed ha un tenore di vita decisamente diverso dal mio. Ma lei non è ciò che ha, lei è la mia amica Elena. Ed io sono io, non quello che guadagno, non il lavoro che faccio, io sono Maddalena.

Viviamo in base alle nostre possibilità, non leghiamoci agli oggetti e all'idea che il denaro sia importantissimo per essere felici, certo è importante averne abbastanza da poter vivere tranquilli ma non deve essere una priorità; se abbiamo la necessità di risparmiare facciamolo con intelligenza, rinunciando al superfluo, imparando ad amarci per quello che siamo, non per quello che abbiamo.

Ma ancora c'è, e ci sarà sempre, chi crederà solo nel "Dio Denaro" e sarà pronto, per averne sempre di più, a passare sopra a tutto e a tutti. 

MONEY MONSTER - L'ALTRA FACCIA DEL DENARO
Di denaro, sogni infranti e persone ridotte in povertà dall'alta finanza  parla Money Monster, il thriller appena uscito nelle sale che non vedo l'ora di vedere. Un thriller in George Clooney e Julia Roberts vestono rispettivamente il ruolo del presentatore televisivo finanziario Lee Gates e della sua produttrice Patty che si trovano in una situazione d'emergenza quando un investitore, disperato per aver perso tutto a causa di un investimento suggerito dal programma, sequestra il presentatore nello studio televisivo e minaccia di farsi saltare in aria con lui. Durante una diretta seguita da milioni di persone, Lee e Patty lottano contro il tempo per svelare cosa si nasconde dietro una cospirazione all’interno del mercato dell’alta tecnologia globale odierno che viaggia a velocità della luce. Il presentatore, da cinico e superficiale "Mago di Wall Street" avrà un'evoluzione importante, durante la vicenda, che lo porterà a capire, a provare empatia verso l'uomo disperato che altri non è se non la vittima di un sistema spietato...

Godiamoci l'emozionante trailer:

Andrò a vedere Money Monster nei prossimi giorni e so già che, oltre ad essere uno dei film più belli usciti nelle sale negli ultimi anni, sarà un ottimo strumento per riflettere sul denaro e sul potere che questo ha di modificare ed alienare noi e le nostre coscienze.
"Siamo esseri umani, abbiamo una coscienza". Lee Gates (George Clooney).


Nessun commento:

Posta un commento