.

Iscriviti alla newsletter di Donneinpink, tante novità, riciclo e risparmio per te...

Mangiare in compagnia e socializzare col social eating

Da qualche anno si è diffusa, anche in Italia, una nuova tendenza, un nuovo modo di mangiar fuori spendendo poco e condividendo il pranzo (o la cena), con persone sconosciute: si chiama social eating ed è la nuova frontiera della socializzazione che passa attraverso il gusto per la buona tavola.

Mangiare in compagnia e socializzare col social eating

In pratica il social eating crea occasioni e opportunità: l'occasione, per il padrone di casa nonché cuoco social, di guadagnare divertendosi e cucinando per gli ospiti, e per gli ospiti l'opportunità di mangiare in compagnia, in un ambiente cordiale, ad un buon prezzo.

Qual è lo spirito del social eating? Ecco un video molto esplicativo (e divertentissimo) di misscookme.com, da non perdere!



Sia che voi vogliate organizzare pranzi o cene social a casa vostra, sia che voi vogliate partecipare come commensali, in rete troverete molti siti che mettono in contatto cuochi e buone forchette social (il più noto è Gnammo).

Un altro modo per conoscere altre persone e mangiare in compagnia? Se avete il senso dell'avventura ed amate il mistero la secret dinner fa per voi! Una secret dinner è una cena al buio di cui i partecipanti conoscono i dettagli (ora ed indirizzo) poco prima della cena stessa. Si tratta di un fenomeno già molto diffuso nei paesi anglosassoni che sta prendendo piede anche in Italia. Un esempio di secret dinner davvero creativa? Guardate quella organizzata da Roberta Deiana a Milano...



Allora, che ne dite, vi è venuta voglia di organizzare una cena a casa vostra e di condividere gusti, colori, odori e sapori, con nuovi ospiti?
Buon social eating dai nostri cool hunters, i cacciatori di tendenze, da  #PolliSocialFood e da me. 

1 commento:

  1. Cara Roberta, credo che questo sia un sistema molto belle organizzare questi appuntamenti per un buon pranzo in allegra compagnia.
    Ciao e buona serata cara amica, con un abbraccio e un sorriso:)
    Tomaso

    RispondiElimina